Burgez: Prendi un cliente, trattalo male

Paragrafi

Nel sovraffollato mondo commerciale della ristorazione, Burgez è una realtà che si è affermata velocemente e con un discreto successo.

Simone Ciaruffoli ha fondato Burgez nel 2015 dopo una carriera come direttore creativo per la OVO Europe Ltd. Per lui, il settore della pubblicità e del marketing non è uno sconosciuto, e possiamo affermare che abbia sfruttato a pieno le giuste tendenze del marketing per promuovere il suo marchio Burgez.

Analizziamo quindi questo marchio per capire meglio i meccanismi di un branding di successo.

La gestione del marchio Burgez nella segmentazione

Un primo sguardo al sito internet di Burgez rivela importantissimi dettagli sulla Target Audience prescelta. Colori fluo, design accattivante ed uso di font specifici (familiari al mondo dei social media e delle community che condividono meme ed immagini ironiche) identificano subito il Target di riferimento: la fascia giovanile (adolescenti e giovani adulti) urbana con uno stile di vita molto aperto e social.

Lo slogan provocatorio conferma l’atteggiamento sbarazzino e giocoso con cui il marchio si pone. Lo slogan sfida il cliente a provare il loro cibo ed ammettere che sono così buoni da non poter fare a meno di ritornare. Pertanto, la strategia commerciale comincia a prendere forma intorno a consumatori già avvezzi ai fast food (come possiamo vedere dagli interni dei locali) ma non disdegna un pubblico più tradizionale.

Tra i valori del marchio Burgez a cui il sito fa riferimento vi sono la cortesia e l’educazione. Il marchio intraprende un atteggiamento di trasparenza sul piano comunicativo e, come possiamo vedere nelle sue comunicazioni tramite social networks, ci tiene a mostrarsi ironico ma entro certi limiti più formali.

Lo staff limita la parodia e la comicità ad uno stile di comunicazione mai eccessivamente volgare o di cattivo gusto per pungolare potenziali clienti senza volerli inorridire od allontanare. Si vuole quindi creare un lovemark usando uno stile di comunicazione provocatorio come metodo di differenziazione.

Il Posizionamento del Marchio Burgez

Come accennato nel nostro articolo sul Performance Marketing, la comunicazione di un brand è essenziale. La scelta di Burgez in merito sembra ovvia: sorprendere e stupire tramite uno stile di comunicazione shock e canzonatorio.

A primo impatto, la comunicazione mediatica di Burgez ricorda lo stile di un’altra famosa catena di fast food americano: Wendy’s. Quest’ultima ha capitalizzato moltissimo successo grazie ad una innovativa, graffiante e rischiosa comunicazione online, gestita da un team di esperti della comunicazione capace di far rivaleggiare il marchio Wendy’s tra i due principali giganti americani del settore: McDonald e Burger King.

Il marchio italiano ha conquistato titoli di giornali grazie a trovate pubblicitarie discutibili per una buona parte della popolazione che così facendo alimenta la discussione e la popolarità del brand.

Non c’è dubbio che queste strategie comunicative mirino ad espandere la consapevolezza del brand attraverso la viralità dei contenuti sui social network.

I loro social network rappresentano tra l’altro uno spunto di riflessione. Attualmente, Burgez utilizza Instagram e Facebook per promuovere il proprio marchio ed enfatizzare contenuti virali. L’account Facebook è al momento non disponibile e non è chiaro se sia stato chiuso o censurato. Questo è un dettaglio che ci ricorda quanto il branding possa dipendere dagli strumenti che usa e subire lo stesso tipo di fuoco amico tramite il quale il marchio acquisisce notorietà.

Conclusione

Burgez ci mostra quanto sia importante la gestione accurata del proprio brand attraverso strategie di branding efficaci che mirino a creare passaparola e maggiore esposizione senza mai tralasciare la solidità del brand a seguito delle proprie strategie commerciali.

CONDIVIDI QUESTO POST

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Inserisci il tuo nome, il tuo indirizzo email e il tuo telefono per essere ricontattato e ottenere una consulenza GRATUITA

- Odiamo lo spam -

Inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo email per rimanere aggiornato sui prossimi articoli

- Odiamo lo spam -